Weekend sulla neve: Nozawa Onsen

Nozawa Onsen (野沢温泉) è una piccola cittadina a nord di Nagano, famosa per le terme e per le sue strutture sciistiche (Ski Resort). Né io né Antonio sciamo, e non eravamo mai stati alle terme giapponesi. Ci siamo ritrovati a Nozawa Onsen per incontrare una delle mie più care amiche, Chiara, che lavora come guida turistica a Nozawa Onsen. La piccola cittadina è deliziosa e c’è tanto da vedere sia nella città stessa che nelle zone vicine: le terme pubbliche, gestite dalla comunità locale dal periodo Edo, il Parco delle Scimmie nel Jigokudani Yaen Koen, il piccolo villaggio termale Shibu Onsen, che sembra essere uscito da un film di Miyazaki, e la città di Iiyama. Abbiamo usato i mille mila video del nostro weekend per un video che vi può dare un paio di idee su cosa fare a Nozawa Onsen.

Nozawa Onsen (野沢温泉) is a small city in northern Nagano prefecture, and it’s very famous for the hot springs and the Ski resort. Neither myself nor Antonio have ever skied before, nor we’ve been to Japanese hot springs. We travelled to Nozawa Onsen to visit one of my dearest friends, Chiara, who works as a travel agent in Nozawa Onsen. This little town is really worth visiting, both for the attractions of the town itself and for the ones in the prefecture: the public hot springs, which are managed by the local community since the Edo period, the Snow Monkey Park in Jigokudani Yaen Koen, the little hot springs town of Shibu Onsen, the city of Iiyama just to name a few. We put together a video of the highlights of our trip, but you can also check out the rest of the post for some suggestions on what to do.

IMG_0293
Ecco la nostra guida d’eccezione, Chiara 🙂

Cosa fare a Nozawa Onsen

  1. Provare le terme

Ci sono 13 terme pubbliche a Nozawa Onsen, tutte con acque dalle proprietà benefiche differenti. Le terme sono gratuite (eccetto due) e sono gestite dalla comunità locale, che le mantiene in ottimo stato. Ricordate di portare l’asciugamani e il sapone/shampoo con voi e fate attenzione all’acqua bollente…ci vorrà un po’ per abituarsi alla temperatura dell’acqua prima di immergersi!

There are 13 public hot springs in Nozawa Onsen, each one with a specific type of water with beneficial properties. The access to the hot springs is free of charge (except for 2 of them) and they are all managed by the local community. Don’t forget to bring your towel and soap with you, and be careful to the temperature of the water… it will take a bit for you to get used to the water before you can bathe.

EPSON MFP image
Onsen etiquette
O-yu onsen
O-yu onsen
IMG_0301
Nakao No yu

2. Visitare la Sorgente Ogama (e assaggiare le onsen tamago)

La sorgente Ogama è utilizzata esclusivamente dagli abitanti della cittadina per cuocere verdure e uova. La temperatura dell’acqua è infatti attorno ai 90 gradi! C’era un’atmosfera di tranquillità assoluta di domenica mattina. Ne abbiamo anche approfittato per provare le famose onsen tamago, che sono appunto uova cotte nell’acqua delle terme, nel mercatino che si trova proprio accanto alla sorgente.

The Ogama hot spring is used by the villagers to boil vegetables and eggs. The water temperature is around 90 degrees! We really enjoyed our visit on Sunday morning, with a lovely and quiet atmosphere. At the nearby local market we tried the famous onsen tamago, eggs cooked in the onsen water. Delicious! 

IMG_0316

IMG_0304

IMG_0259
Onsen Tamago

3. Assaggiare gli Oyaki

Gli Oyaki (おやき) sono delle specialità locali. Si tratta di ravioli cotti al vapore con diversi ripieni: dalla verdura locale Nozawa Onsen Na (simile come forma alle coste, ma come sapore alle cime di rapa), alla zucca, salsa piccante fino a quelli dolci alle mele! Costano 200 yen l’uno, quindi si può sperimentare!

Oyaki (おやき) are a local specialty. These are Japanese dumplings made from a fermented buckwheat dough wrapped around a stuffing of different kinds. We tried oyaki with Nozawa Onsen Na (local vegetables), pumpkin, spicy sauce and even the apple oyaki. They cost 200 yen each, so you can try all of them!

IMG_0207
Banchetto che vende Oyaki
IMG_0209
Antonio prova l’Oyaki piccante

4. Fate un tour Snow Monkey Park & Shibu Onsen

Noi abbiamo avuto la fortuna di avere una guida d’eccezione per il nostro tour al Parco delle Scimmie e Shibu Onsen: Chiara! Il parco si raggiunge in autobus da Nozawa Onsen (45 minuti) e poi attraverso un sentiero innevato (25 minuti). Consigliamo di noleggiare degli scarponcini da neve, perché camminare sul sentiero è abbastanza complesso causa ghiaccio. Centinaia di Macachi Giapponesi risiedono nella “valle dell’inferno” (Jigokudani) e in genere li si può trovare immersi nell’acqua calda delle terme. Noi abbiamo beccato la giornata soleggiata, che significa che la maggior parte delle scimmie si è riversata dall’altro lato della montagna a godersi il sole. Il sito ufficiale del parco ha una live webcam dalla quale si possono vedere le terme in tempo reale, se siete curiosi.

We were very lucky to have an amazing guide for our tour at the Snow Monkey Park and Shibu Onsen: one of my best friends Chiara. You can reach the Snow Monkey Park by bus on a guided tour from Nozawa Onsen. The ride is 45 minutes long, and then there is a short walk of 25 minutes to get to the actual park. We really recommend renting some snow boots, as the road is frozen. Hundreds or Japanese Macaques live in the so-called “Hell’s Valley” (Jigokudani) and you can usually find them having a bath in the onsen. However, we visited the park on a sunny day, which meant that the monkeys were enjoying the sun on the other side of the mountain. The official website for the park has a live webcam over the onsen, so you can check out what the monkeys are up to here.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ci siamo anche fermati a Shibu Onsen con il tour guidato. Shibu Onsen è un’altra cittadina termale, in cui speriamo di soggiornare presto, e sembra uscita da un film di Miyazaki! A quanto pare ci sono nove onsen a cui hanno accesso solo i residenti e gli ospiti delle ryokan (hotel tradizionali giapponesi), e si possono collezionare dei timbri per ognuna delle onsen visitate, che vengono apposti su un tessuto particolare che poi si può tenere come ricordo. Chiara ci ha portato in un negozietto di prodotti tipici, in cui Antonio ha provato le cavallette (nel video c’è la sua reazione), e abbiamo trovato delle mele candite eccezionali che abbiamo comprato come souvenir.

We also stopped by Shibu Onsen as part of the tour. This is another little town with hot springs, and we will surely be back as it looks like a location for a Miyazaki film. There are nine onsen which are accessible only to residents and hotel guests. Special cloths are sold for collecting stamps from each bath house and make nice souvenirs. Chiara took us to a little shop with lots of local specialties, where Antonio tried crickets (you can see his reaction in the video) and we bought some super tasty dried apples.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Consigli utili

Dove abbiamo pernottato: Kawamotoya (Nozawa Onsen)

Website: http://www.kawamotoya.jp/en/home/

Noi siamo stati in una camera in Stile Giapponese con Bagno in Comune. Per bagno in comune si intende la stanza senza doccia privata. La struttura ha delle terme private e fornisce agli ospiti un kit per le terme, completo di asciugamani, sapone, spazzolino e dentifricio e spazzola per capelli. Noi abbiamo pagato 22.680 yen, che equivalgono a 167 euro per una notte, con colazione inclusa. Il costo è abbastanza alto, ma siamo andati in altissima stagione e abbiamo prenotato due settimane e mezzo prima.

We stayed in a Japanese style room with shared bathroom. The ryokan has its own private onsen and provides an onsen kit to the guests: bath towel, soap, toothbrush and toothpaste and hair brush. The cost per night for us was 22.680 yen, which corresponds to £150, with breakfast included. The price is quite high because we visited in peak season and we booked 2 1/2 weeks in advance only.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dove mangiare

Ecco i nostri consigli:

Aperitivo e post-cena: Tanuki Bar

Ottima selezione di sakè e birre locali, musica dal vivo dopo le 9. Il bar è principalmente frequentato da stranieri (soprattutto Australiani)

Great selection of sake and local beers, with live music after 9pm. The clientele is mainly made of foreigners, mostly Australians.

Cena: Organic Mom’s Kitchen

Buona cena con un menu molto vario, prezzi un po’ alti ma piacevole atmosfera. Noi abbiamo optato per il fish course e il meat course, con antipasto, primo e zuppa. Ristorante molto accogliente e gestito da questa simpatica donna e da sua madre, che descriveva le portate una ad una in maniera molto simpatica.

this-smile-is-a-mark
Foto presa da Trip Advisor

Good dinner with a very rich menu and super nice atmosphere as the restaurant is run by mother and daughter. We wanted to book a table so we had to select the menu we wanted in advance. A bit pricey but a pleasant night out with excellent service.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come arrivare 

Nozawa Onsen si raggiunge con uno shinkansen (treno veloce) da Tokyo a Iiyama e poi con un autobus da Iiyama alla piazza principale di Nozawa Onsen. Il nome dell’Autobus è Onsen Liner.

You can reach Nozawa Onsen by shinkansen (bullet train) from Tokyo to Iiyama, and then with the Onsen Liner bus from Iiyama to Nozawa Onsen.

IMG_0182.jpg
Alla stazione di Tokyo

IMG_0189

IMG_0203
Splendido paesaggio dallo shinkansen

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...