Il primo museo d’arte digitale al mondo

Un labirinto di cristalli LED che cambiano colore e simulano la pioggia, l’arcobaleno, il vento e altri fenomeni atmosferici in base a ciò che viene selezionato dal pubblico in un’app. Un parco giochi con scivoli, tappeti elastici, percorsi a ostacoli e palloni con specifiche animazioni causate dal movimento di chi le utilizza. Queste sono solo alcune delle opere con cui abbiamo interagito nel primo museo d’arte digitale al mondo: il MORI Building Digital Art Museum: TeamLab Borderless.

A labyrinth of LED crystal lights that change color and simulate the rain, the rainbow, the wind and so on according to what icon you click on an app. A playground (the Athletic Forest) with slides, elastic mats, obstacle courses that animate according to the user’s movements. These are only few of the artworks we interacted with at the first digital art museum of the world: MORI Building Digital Art Museum: TeamLab Borderless.

Ha aperto a Tokyo il 21 Giugno di quest’anno e ha già attirato l’attenzione dei media internazionali, che si chiedono se rappresenti la fine dell’idea tradizionale di galleria d’arte. Raccoglie 50 opere del collettivo TeamLab, fondato nel 2011 e composto da professionisti della società digitale (artisti, programmatori, ingegneri, tecnici del suono, animatori, architetti). Il museo si trova sull’isola artificiale di Odaiba, che è uno dei quartieri a mio parere più particolari di Tokyo, con eventi e festival diversi ogni weekend e una concentrazione di attrazioni inusuali (un Gundam, una copia della Statua della Libertà, la spiaggia di Tokyo, un centro commerciale con i soffitti che cambiano colore in base all’orario). Ecco qualche foto per darvi l’idea di cosa si può vedere al MORI Building Digital Art Museum: TeamLab Borderless…e anche un paio di Odaiba!

It opened in Tokyo on June 21st this year and it has already received the attention of the international media, that are asking whether this is the end of the traditional art gallery idea. It showcases 50 works from the collective TeamLab, started in 2011 and bringing together professionals of the digital society, such as artists, programmers, engineers, sound specialists, animators, architects. The museum is located on the artificial island of Odaiba, in the Tokyo Bay. In my opinion Odaiba is one of the most peculiar neighbourhoods of Tokyo, as it has very unique things to do and see: a Gundam, a copy of the Statue of Liberty, Tokyo’s only beach, a shopping center with a ceiling that changes colour according to the time of the day. Here are a few pictures to show you what you can see at MORI Building Digital Art Museum: TeamLab Borderless, and a little peek at Odaiba too! 

img_3195

 

img_3227

img_3268

img_3250

img_3236

 

Costo / Price: Early bird tickets ¥2.400 (circa 18 euro / around £16) – Standard tickets:  ¥3.200 (25 euro / £22)

Sito ufficiale / Official website: Borderless TeamLab

Come arrivare / Getting there: 

Le stazioni più vicine sono Aomi Station (Yurikamome line) o Tokyo Teleport Station (Rinkai line). Il museo si trova proprio alla base della ruota panoramica di Odaiba.

The closest stations are Aomi Station (Yurikamome line) or Tokyo Teleport Station (Rinkai line). The museum entrance is right under the panoramic wheel. 

Consigli utili:

  1. Prenotate i biglietti online in anticipo. Il museo è spesso sold out e non si possono acquistare i biglietti all’ingresso.
  2. Indossate una maglietta bianca e pantaloni. Ci sono dei motivi precisi per questa scelta: in molte delle stanze vengono proiettate immagini coloratissime e con una maglietta bianca riuscirete a fare delle foto d’impatto. I pantaloni sono consigliati perché in molte delle stanze, incluso il labirinto di cristalli, il pavimento è ricoperto di specchi. Il museo ha anche delle felpe da mettere intorno alla vita se ci si siede per terra, ma per stare più comodi meglio indossare i pantaloni.
  3. Scaricate l’app del museo per la stanza dei cristalli. Potrete interagire con i LED e cambiare i colori/animazioni intorno a voi direttamente dal telefono.
  4. Visitate il museo in settimana, ci sono moltissime famiglie durante il weekend e le file per alcune stanze sono lunghe fino a mezz’ora!

Some useful suggestions:

  1. Book your tickets online in advance, as the museum is often sold out and you can’t buy the tickets on the day
  2. Wear a white shirt and trousers. This is for a couple of specific reasons: you can take amazing pictures with the images projected in the rooms, using your shirt as a canvas. Also, there are a lot of rooms with mirrors on the floor, so I would recommend wearing trousers. The museum provides some jackets that you can wrap around your dress/skirt if you want to sit on the floor but for maximum comfort wear trousers.
  3. Download the museum app to interact with the Crystal universe. You can change the colours of the “crystals” and the animations straight from your phone
  4. Visit the museum on a weekday, as there are queues 30 minutes long to view some of the artworks on weekends.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...