Seattle: Pike Place Market

Pike Place Market è stato sicuramente la mia parte preferita di Seattle. E’ un mercato storico inaugurato più di 100 anni fa con lo scopo di collegare direttamente produttori e consumatori della regione, indignati dai prezzi esorbitanti degli intermediari. Ora è una delle attrazioni turistiche più gettonate della città di smeraldo, visitata da 10 milioni di persone all’anno.

Pike Place Market has definitely been my favourite part of Seattle. It’s one of the longest running farmers markets in the US and it was opened more than 100 years ago as a response to public outrage for the exorbitant prices of produce sold by middlemen. The market allowed consumers to meet the producer. Pike Place Market has now become one of the main touristic attractions in Seattle, and it’s visited by more than 10 millions of people every year.

IMG_1589.jpg
L’entrata principale del mercato / The main entrance

Il mercato si sviluppa su diversi piani ed è composto da nove edifici. Al livello della strada principale ci sono centinaia di bancarelle che vendono pesce, frutta e verdura, fiori e specialità locali, in un tripudio di profumi e colori. Ai piani inferiore ci sono botteghe artigianali, negozi di oggettistica e per collezionisti, librerie…c’è persino il museo delle scarpe più grandi del mondo!

The market is built on the edge of a steep hill and it consists of different levels and nine buildings. Hundreds of stalls are on the street level and here you can buy fish, fruit and vegetables, fresh flowers and local specialities. The colours and the aromas on this floor are truly amazing. On the lower levels you can find artisan workshops, comic book shops, antique dealers and bookshops…you can even check out the Giant Shoes museum.

Io ci sono tornata più volte a Pike Place Market durante il nostro soggiorno a Seattle, perché non sarei riuscita ad assaggiare tutto quello di cui avevo sentito parlare in una volta sola! Parlerò di cosa mangiare a Pike Place Market in questo post, ma qui ho una serie di suggerimenti su cosa vedere nel mercato.

Over the 5 days we spent in Seattle, I went back to Pike Place Market quite a few times, as I had to try all the delicious food I came across during my travel research. I am going to talk about food in this post, but these are some general suggestions on what to see at Pike Place Market.

Cosa vedere

Appena arrivati al mercato, fate un saluto a Rachel, la mascotte di Pike Place Market. Rachel era un maiale di ben 350 kg che aveva vinto la fiera locale nel 1985 e a lei è dedicata la scultura di bronzo all’ingresso del mercato. Potete seguire le orme di Rachel lungo la strada e fare una donazione alla Market Foundation Piggy Bank … Rachel è infatti un grosso salvadanaio!

As soon as you get to the market, say hello to Rachel, the official mascotte of Pike Place Market. She was the 350 kg pig who won the Island County Fair in 1985 and she is collecting donations for the Market Foundation Piggy Bag. You can find her by following her tracks on the main road leading to the market entrance.

 

Proprio vicino a Rachel trovate una delle bancarelle più divertenti di Pike Place Market: Pike Place Fishing Market. Si tratta di un pescivendolo un po’ rumoroso e in cui bisogna fare attenzione alla testa. Per ogni pezzo di pesce ordinato, i pescivendoli urlano il nome del tipo di pesce e si lanciano l’ordine da un lato all’altro del bancone! Sono riuscita a fare un breve video qui:

Right behind to Rachel is one of the funniest stalls of the whole market: Pike Place Fishing Market. This is a pretty loud fishmonger where you need to watch out for low flying fish. As a matter of fact, every time someone places an order, the fish sellers shout the name of the fish and then throw the merchandise from one side of the counter to the other! I haven’t been able to take any good pictures of this but here is a super short video:

IMG_1512
Pike Place Fish Company

Continuando sulla destra, si passa per bellissime bancarelle di fiori dove si può acquistare un bouquet per appena $5 e lungo un corridoio in cui ci sono moltissimi piccoli stand che vendono frutta e verdura, e in cui si possono assaggiare diversi prodotti.

If you continue on the right of the fishmonger, you can take a stroll in the main arcade where you can buy a beautiful bouquet of flowers for just $5, or get some fresh fruit and vegetables for your dinner. There are also a lot of samples to try out, from jams to jerky so just stop at the various stalls and chat to the producers.

 

Uno degli stand più particolari del piano superiore è All things Lavender, in cui si vendono solo prodotti alla lavanda di Sequim…profumi deliziosi e oggetti molto curati! Un altro negozio da non perdere è Milagros Mexican Folk Art, coloratissimo e con oggettistica di ispirazione messicana molto bella.

One of the most beautiful stands of the upper floor is All things Lavender, where all products are made with lavender from Sequim…lovely aroma and very pretty objects. Another very special shop is Milagros Mexican Folk Art, super colourful.

IMG_1535

IMG_1530
Milagros Mexican Folk Art

I piani inferiori sono tutti da esplorare e si possono raggiungere da punti diversi del mercato (io mi ci sono persa nel mercato più di un paio di volte). Ci sono tantissimi negozi carini, a partire da Old Seattle Paperwork, che vende locandine di film, stampe di prime pagine di giornali che hanno fatto la storia, poster pubblicitari del passato e manifesti di campagne elettorali…una vera e propria capsula del tempo.

The lower floors are a bit of a maze and can be reached from different parts of the upper level (I got lost in the market a few times). There are a lot of unique shops, for example Old Seattle Paperwork, where you can buy old film posters, prints of newspapers’ front pages that made history, vintage advertising prints and posters from political campaigns…a real time capsule!

Per i nerd come noi consiglio la fumetteria più antica del mondo, Golden Age Collectibles e la libreria BLMF Literary Saloon. Molto divertente la collezione di cartonati ad altezza naturale all’ingresso di Golden Age Collectibles.

For the nerds out there (like me and Antonio), we recommend visiting what is the oldest comic book store in the world, Golden Age Collectibles and BLMF Literary Saloon, a second-hand bookstore. I found this cardboard cutout collection super cool!

IMG_1564
Golden Age Collectibles
IMG_1555
BLMF Literary Saloon
IMG_1554
BLMF Literary Saloon

Sempre al piano inferiore, nella sezione “Down Under Shops” si trova Slow Loris Studio, che vende designer t-shirts e stampe. E accanto a Slow Loris, un negozio di magia dove ci sono le classiche macchinette automatiche con l’indovino che legge le carte.

I found this amazing designer t-shirt shop, Slow Loris Studio, in the “Down Under Shops” section of the market. And next to Slow Loris, you can check out a magic shop, or get your fortune told by one of the fortune teller vending machines just outside the shop.

IMG_1556
Slow Loris Studio
IMG_1557
Slow Loris Studio t-shirts
IMG_1563
Magic shop – Pike Place Market

In uno dei vicoli che portano a Pike Place Market, Post Alley, si può trovare l’attrazione più strana di Seattle: il Gum Wall. Si tratta di un muro in cui sono attaccate migliaia di gomme da masticare coloratissime. La tradizione è cominciata negli anni ’90, quando gli spettatori del teatro Unexpected Productions hanno iniziato ad attaccare le gomme da masticare, insieme a delle monetine, mentre aspettavano di entrare nel teatro. Ora non si trovano più monete ma solo gomme da masticare e i negozi di Pike Place Market vendono pacchetti di gomme per i turisti che vogliono lasciare il loro segno sul muro. Noi dopo aver letto che il Gum Wall è la 5° attrazione meno igienica al mondo, abbiamo deciso di non toccare il muro.

In one of the alleys that lead to Pike Place Market you can find Seattle’s weirdest tourist attraction: The Gum Wall. It’s just a normal wall, apart from the fact that there’s thousands of already chewed gums stuck to it. The gum wall started in 1990s, when the theatregoers begun to stick their chewing gums, together with some coins, to this wall while they were waiting in line to get in the Unexpected Productions theatre. Now there are no more coins but the tradition continues. If you want to leave your mark on this wall, you can buy a packet of gums in one of the shops at Pike Place Market. We didn’t participate in this tradition, after reading that this is one of the most unsanitary tourist attractions in the world. 

IMG_1508
Post Alley
IMG_1505
Gum Wall

IMG_1357

Se non vi è passata la fame dopo aver scoperto del Gum Wall, andate qui per una lista di posti in cui mangiare a  Pike Place Market.

If you haven’t lost your appetite after reading about the Gum Wall, check out my list of places to eat at Pike Place Market.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...